Decreto fiscale: Della Vedova, Dimezzare Iva su Adsl e ridurre il canone Telecom nelle aree non coperte dal servizio

Quest’oggi Benedetto Della Vedova ha depositato due emendamenti al disegno di legge di conversione del cosiddetto “decreto fiscale” per favorire la diffusione e ridurre i costi dei collegamenti Adsl.
Il primo emendamento si configura come una modifica al Codice delle comunicazioni elettroniche, e prevede che l’Autorità per le comunicazioni possa ridurre fino al 50% il canone di abbonamento a favore degli utenti ai quali l’operatore non sia in grado di garantire l’accesso alla tecnologia ADSL per il collegamento a Internet.
Il secondo emendamento prevede invece una modifica al DPR 633/1972, n.633 (Testo Unico Iva), per l’applicazione dell’IVA ridotta al 10% per i servizi di collegamento alla rete Internet con tecnologia ADSL.

In merito agli emendamenti depositati Della Vedova ha dichiarato:
“Fare gli interessi dei consumatori significa consentire un funzionamento trasparente dei mercati e un uso intelligente dello strumento fiscale. Su questa linea si muovono gli emendamenti che ho presentato quest’oggi, e che consentono, da una parte, all’Autorità sulle comunicazioni di ridurre il canone Telecom nelle aree non coperte dal servizio Adsl e, dall’altra, di promuovere la diffusione dell’Adsl non già “finanziando” qualcuno o qualcosa, ma riducendone il “peso fiscale”.
In concreto, non ritengo che possa pagare lo stesso canone sia chi può vedersi attivare ogni servizio sia chi (per scelte economiche e commerciali comunque legate ad un operatore) è invece escluso dai servizi più innovativi. Allo stesso modo, non penso sia sensato escludere dall’Iva agevolata una tecnologia come l’Adsl sempre più essenziale – e in prospettiva decisiva – per ogni attività professionale e di studio.
La contestuale approvazione dei due emendamenti consentirebbe di accrescere la diffusione della banda larga, sia in termini di copertura che di utilizzo, che nel nostro paese sono a livelli molto bassi rispetto ai nostri partner (e concorrenti) europei.”

Roma, 8 novembre 2007


Autore: Benedetto Della Vedova

Nato a Sondrio nel 1962, laureato alla Bocconi, economista, è stato ricercatore presso l’Istituto per l’Economia delle fonti di energia e presso l’Istituto di ricerca della Regione Lombardia. Ha scritto per il Sole24Ore, Corriere Economia, Giornale e Foglio. Dirigente e deputato europeo radicale, è stato Presidente dei Riformatori Liberali. Presidente di Libertiamo, è stato capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia alla Camera dei Deputati. Attualmente, è senatore di Scelta Civica per l'Italia.

Comments are closed.