Proposte nella direzione opposta a quanto prevedono la Finanziaria e il protocollo sul welfare.
Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, Presidente dei Riformatori Liberali e Deputato di Forza Italia:

Ho sottoscritto e sosterrò in Parlamento tre delle proposte di mozione presentate dai parlamentari radicali, che si muovono in una direzione ben diversa da quella dei provvedimenti economico-finanziari già approvati o in via di approvazione da parte del Consiglio dei Ministri.  Sia la mozione sull’innalzamento dell’età pensionabile, sia quelle sulla riduzione della spesa corrente e sulla natura vincolante delle regole stabilite in sede di DPEF propongono una alternativa seria – liberale e radicale – a quanto di statalista e di socialmente conservatore prevedono la Finanziaria e il protocollo sul welfare.
Si tratta di mozioni che recuperano orientamenti e proposte che sono storicamente appartenute al movimento radicale, che ho in parte concorso a determinare e su cui non ho oggi alcuna difficoltà a riconoscermi.
Non appartiene a me, ma ai parlamentari radicali della Rosa nel Pugno, il problema di conciliare in termini di coerenza istituzionale e politica il sostegno al Governo e, nello stesso tempo, il sostegno a posizioni opposte a quelle che il Governo difende in materia di pensioni, welfare e spesa pubblica.
Roma, 9 ottobre 2007