Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, presidente dei Riformatori Liberali e deputato di Forza Italia:

“Rutelli, vicepresidente del consiglio in quota riformista (?), propone una Finanziaria con la riduzione delle imposte.
Posto che il Dpef appena approvato programma invece nuove spese per 22 miliardi, con conseguente nuovo aumento delle entrate, ci chiediamo (e chiediamo anche all’interessato) cosa farà Rutelli nel momento in cui il suo lodevole intento programmatico verrà smentito dal presidente del Consiglio e dal ministro dell’Economia, vittime della morsa massimalista di Giordano, di Diliberto ed altri.

Questo “vorrei ma non posso” dei riformisti dell’Unione è la cifra di un governo pericolosamente conservatore sul piano economico e sociale.”