Thailandia: Della Vedova, democrazia a rischio, pericolo per economia e proprietà intellettuale

“Esito del referendum thailandese desta preoccupazione per la democrazia, richiamo comunità internazionale a seguire con attenzione sviluppi e a tutelare proprietà intellettuale industrie UE”

Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, presidente dei Riformatori Liberali e deputato di Forza Italia:

“Desta preoccupazione quanto avvenuto domenica scorsa in Thailandia, quando – con un referendum dall’esito praticamente blindato – è stata imposta una modifica della costituzione che conferisce un potere enorme al Governo militare. I movimenti di opposizione sono stati esclusi dalla campagna referendaria e obbligati al silenzio, diversi militanti arrestati senza alcuna ragione valida, i principali mezzi di comunicazione nazionalizzati e i siti web di opposizione oscurati scientificamente. In Thailandia, d’altro canto, non è in pericolo solo la democrazia: gli interventi del governo in economia potrebbero avere conseguenze pericolose sui mercati internazionali. Oltre alle nazionalizzazioni, infatti, è sconcertante l’introduzione delle “licenze obbligatorie” per eliminare la proprietà intellettuale sui prodotti, in particolare quelli farmaceutici, importati da Europa e USA.

Da questo punto di vista, molto incoraggiante è stato l’appello del Commissario UE al Commercio Mandelson, che ha richiamato gli Stati membri ad una posizione comune nei confronti del Governo tailandese, a cominciare proprio dalla proprietà intellettuale, uno strumento di garanzia fondamentale che va difeso, tanto più per un paese come il nostro che fonda la sua economia sul “made in Italy”.

Ciò detto, il Governo thailandese ha promesso elezioni libere e democratiche entro fine anno: invito la comunità internazionale, la Farnesina e il ministro Bonino ad assicurarsi che questa promessa sia mantenuta. A rischio oltre la democrazia c’è l’economia: una eventuale fuga di investimenti dalla Tailandia e dal sud-est potrebbe causare una crisi paragonabile a quella di metà anni novanta.”


Autore: Benedetto Della Vedova

Nato a Sondrio nel 1962, laureato alla Bocconi, economista, è stato ricercatore presso l’Istituto per l’Economia delle fonti di energia e presso l’Istituto di ricerca della Regione Lombardia. Ha scritto per il Sole24Ore, Corriere Economia, Giornale e Foglio. Dirigente e deputato europeo radicale, è stato Presidente dei Riformatori Liberali. Presidente di Libertiamo, è stato capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia alla Camera dei Deputati. Attualmente, è senatore di Scelta Civica per l'Italia.

Comments are closed.