Regioni: Della Vedova, Inaccettabile l’accordo tra Valle D’Aosta e Heineken, uso irresponsabile dell’autonomia regionale

Presentata interrogazione ai Ministri per gli Affari regionali e per le Politiche comunitarie

Oggi il quotidiano Repubblica ha dato notizia di un contratto pubblicitario (costo 16,32 milioni di euro) stipulato tra la Regione autonoma Valle D’Aosta e la Heineken, per la stampa del logo regionale sul retro delle etichette delle bottiglie di alcuni marchi minori del gruppo. Negli scorsi mesi, da altre fonti giornalistiche, si era appreso che la  Regione autonoma Valle D’Aosta aveva stipulato con la stessa Heineken una convenzione per un investimento regionale di 10 milioni di euro e l’ingresso della Regione nel capitale di una società del gruppo Heineken, per l’ampliamento dello stabilimento di Pollein (che attualmente occupa 70 addetti), in cui si produce la birra Dreher- marchio di proprietà della Heineken.

Su questo caso, Benedetto della Vedova (Presidente dei Riformatori Liberali e Deputato di Forza Italia) ha presentato quest’oggi un’interrogazione sottoscritta anche dal deputato Uggè, anch’egli come Della Vedova valtellinese, e dai deputati piemontesi Costa e Mellano.
Nell’interrogazione tra l’altro si legge: ‘ Questa vicenda mette in luce quale intollerabile disparità di trattamento si verifichi nelle varie aeree del paese a seconda che esse siano, o no, inserite in un contesto di “autonomia speciale”; la disparità di condizioni normative e la diversa capacità di spesa non introduce meccanismi di federalismo competitivo, ma elementi di distorsione e grave squilibrio. Si pensi, in confronto con la Valle d’Aosta, la situazione di un’area con caratteristiche analoghe, come la Provincia di Sondrio – che è peraltro decisamente più penalizzata in termini di accessibilità – che vede la propria capacità competitiva limitata (in tutti i settori, a partire dal turismo), a vantaggio di altre aree, da un uso libero e spregiudicato della spesa pubblica locale.’ Gli interroganti chiedono inoltre ai Ministri competenti di verificare ‘se gli accordi tra Regione Autonoma Valle D’Aosta e gruppo Heineken non configurino alcun tipo di illecito o irregolarità sotto il profilo amministrativo e contabile’ e se non comportino ‘impropri aiuti di Stato contrari alle normative dell’Unione Europea e quindi passibili di infrazione nei confronti dell’Italia’.

Roma, 27 luglio 2007


Autore: Benedetto Della Vedova

Nato a Sondrio nel 1962, laureato alla Bocconi, economista, è stato ricercatore presso l’Istituto per l’Economia delle fonti di energia e presso l’Istituto di ricerca della Regione Lombardia. Ha scritto per il Sole24Ore, Corriere Economia, Giornale e Foglio. Dirigente e deputato europeo radicale, è stato Presidente dei Riformatori Liberali. Presidente di Libertiamo, è stato capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia alla Camera dei Deputati. Attualmente, è senatore di Scelta Civica per l'Italia.

Comments are closed.