Iran, è caccia agli scoiattoli spia

Da Corriere.it

MILANO – Cip e Ciop travestiti da James Bond. E’ questo il succo di una notizia che ha dell’inverosimile ma vale la pena raccontarla. Fonti iraniane hanno raccontato che la polizia ha intercettato e catturato al confine una dozzina di scoiattoli dotati di piccoli sensori. Gli animali sarebbero stati usati dalle intelligence straniere per un’originale quanto bizzarra missione di spionaggio ai danni di Teheran. LE CONFERME – Il caso è stato confermato dal capo della polizia Esmaeil Ahmadi-Moqadam, secondo il quale l’episodio sarebbe avvenuto all’inizio del mese di luglio: «So che è avvenuto qualcosa, ma non conosco i dettagli». L’agenzia Irna, rilanciata da diversi siti, ha invece tessuto l’elogio delle forze di sicurezza: «Hanno fermato i scoiattoli prima che potessero agire e ciò è stato reso possibile dalla prontezza della nostra intelligence». La «notizia» è frutto dell’aria che tira sul Golfo. C’è in ballo la questione nucleare, con gli ayatollah che giocano a guadagnare tempo e non sono disposti a rinunciare alla Bomba. I loro pasdaran vedono spie e complotto ovunque. Gli americani e gli israeliani fanno la voce grossa con Teheran, evocando possibili azioni militari. Sulla stampa internazionale vengono pubblicate ricostruzioni di possibili operazioni segrete contro i mullah. Sui cieli iraniani le missioni dei satelliti spia si intrecciano con quelle di velivoli senza pilota. Di frequente le autorità locali denunciano violazioni dello spazio aereo e i contadini denunciano le apparizioni di misteriosi oggetti volanti. Sono Ufo venuti da Marte o l’ultima diavoleria del Grande Satana?


Comments are closed.