Pensioni: Della Vedova, Bene Giachetti, elusivo e reticente Veltroni

Sarò presente alla manifestazione di Giachetti per l’equità generazionale

Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, presidente dei Riformatori Liberali e deputato di Forza Italia:

La prima emergenza che il paese deve affrontare nella distribuzione della spesa sociale è quella dell’equità generazionale.Per l’abolizione dello scalone, cioè il pensionamento di persone di 57 anni, il Governo, ricattato dal sindacato e dalla sinistra massimalista, è disponibile a mettere sul piatto svariati miliardi di euro. Bisognerebbe fare il contrario, come è indicato nella proposta di legge che ho presentato con i colleghi Capezzone, Urso e Tabacci: allungare gradualmente l’età pensionabile (fino ai 65 anni per tutti, donne e uomini, nel 2018) per finanziare la riforma degli ammortizzatori sociali, e la sostituzione dei vari e discriminatori istituti oggi esistenti con un unico “strumento universale”.
Per questa ragione sarò presente alla manifestazione annunciata questa sera da Giachetti. Prendo invece atto della perdurante incapacità di Veltroni di uscire dalle vaghe e reticenti affermazioni di principio, del tutto elusive dei nodi e delle questioni di governo in discussione oggi. Qualcuno, ad esempio, sa dire cosa pensa o vuole di preciso Veltroni sullo scalone?

Roma, 11 luglio 2007


Autore: Benedetto Della Vedova

Nato a Sondrio nel 1962, laureato alla Bocconi, economista, è stato ricercatore presso l’Istituto per l’Economia delle fonti di energia e presso l’Istituto di ricerca della Regione Lombardia. Ha scritto per il Sole24Ore, Corriere Economia, Giornale e Foglio. Dirigente e deputato europeo radicale, è stato Presidente dei Riformatori Liberali. Presidente di Libertiamo, è stato capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia alla Camera dei Deputati. Attualmente, è senatore di Scelta Civica per l'Italia.

Comments are closed.