Della Vedova ‘Da comunità cristiane servizio prezioso alla causa della libertà politica’

Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, presidente dei Riformatori Liberali e deputato di Forza Italia:

Come molti hanno sottolineato nell’aderire alla manifestazione convocata da Magdi Allam, la libertà religiosa e la libertà politica e civile sono due facce della stessa medaglia. Non vi è libertà religiosa senza libertà civile (al più una forma di tolleranza condizionata e subordinata alle convenienze del potere politico); e non vi è libertà politica senza libertà religiosa, quando cioè le forme di testimonianza e di proselitismo religiosi siano limitate dalle pretese del “potere laico” ed espulse dalla sfera pubblica.
I cristiani come “popolo” hanno da tempo appreso questa lezione e tendono inesorabilmente a propagarla ovunque esistano comunità cristiane (per quanto piccole e perseguitate). Nel medio-oriente e nel mondo arabo, nell’universo islamico asiatico e africano, e nell’Asia post-comunista, ma non post-autoritaria, e comunque “Pechino-centrica’, i cristiani sono le prime vittime, proprio perché sono portatori di questa pericolosa ‘profezia’ politica e religiosa e perché rendono, anche inconsapevolmente, nella loro attività pastorale e educativa questo prezioso servizio alla causa della libertà.
Anche in nome di una causa comune e non solo per ragioni di solidarietà, per così dire, “esterna” questa sera a P.zza Santi Apostoli.

Roma, 4 luglio 2006

Fonte Radioradicale.It Licenza 2.5 Ita