Dpef: Della Vedova, tassa e spendi ipoteca sul futuro

Da Forza Italia proposte alternative

Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, presidente dei Riformatori Liberali e deputato di Forza Italia:

“Con l’approvazione del Dpef, il Governo – drammaticamente spaccato sulle pensioni – ha ritrovato la sua compattezza sul principio del “tassa e spendi”, replicando così la logica dell’ultima finanziaria e smentendo clamorosamente i buoni propositi rigoristi di Veltroni.

Non solo il Dpef rimanda sine die qualsiasi impegno per il risanamento dei conti, ma pone una seria minaccia per il futuro del Paese, come hanno sottolineato Bondi e Cicchitto. Il Governo, infatti, ha distribuito il tesoretto come se si trattasse di un avanzo. Così facendo ha accresciuto la spesa pubblica corrente di un ulteriore ‘scalone’, che peserà strutturalmente anche in futuro sull’equilibrio dei conti pubblici italiani.

Forza Italia ripresenterà la sua impostazione alternativa, una politica economica fatta da una robusta riduzione del carico fiscale e da una riforma del sistema previdenziale che non condanni i giovani a future pensioni da fame.”


Autore: Benedetto Della Vedova

Nato a Sondrio nel 1962, laureato alla Bocconi, economista, è stato ricercatore presso l’Istituto per l’Economia delle fonti di energia e presso l’Istituto di ricerca della Regione Lombardia. Ha scritto per il Sole24Ore, Corriere Economia, Giornale e Foglio. Dirigente e deputato europeo radicale, è stato Presidente dei Riformatori Liberali. Presidente di Libertiamo, è stato capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia alla Camera dei Deputati. Attualmente, è senatore di Scelta Civica per l'Italia.

Comments are closed.