Categorized | Archivio Multimedia

Pensioni: Della Vedova, Parlamento espropriato, logiche da stato corporativo

Inammissibile gara al ribasso tra sindacati e esecutivo, atto di responsabilità conservare lo scalone

Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, presidente dei Riformatori Liberali e deputato di Forza Italia:

Di fronte all’inammissibile gara al ribasso fra sindacati e esecutivo in quella che, a tutti gli effetti, sarebbe una riduzione dell’età pensionabile e uno “scasso” dei conti previdenziali, è quanto mai urgente e necessario che all’interno del Parlamento si coalizzi una maggioranza a difesa della riforma-Maroni e del cosiddetto scalone. Questa prova di responsabilità, sul piano del metodo, servirebbe inoltre a contrastare l’impostazione sovversiva e anti-costituzionale per cui, prima, il Governo tratta una riforma legislativa di fatto con il solo sindacato, secondo logiche da stato corporativo, e, poi, “blinda” gli eventuali contenuti dell’accordo, per impedirne la modifica da parte dell’unico organo istituzionalmente deputato a fare le leggi, cioè il Parlamento.

Fonte Radioradicale.It Licenza 2.5 Ita


Comments are closed.