Pensioni: Della Vedova, scellerato usare tesoretto per cancellare scalone

Così si crea “scalone” nella spesa pubblica

Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, Presidente dei Riformatori Liberali e deputato di Forza Italia:

”Un Governo – unico al mondo – che decide di abbassare l’età minima per il pensionamento, dimostra la sua colpevole indifferenza nei confronti dei più giovani.
Pensare poi, come intende fare Prodi, di utilizzare il presunto “tesoretto” per finanziare l’operazione è da scellerati. In questo modo si finanzia transitoriamente un aumento strutturale di spesa pubblica con entrate non previste, cioè straordinarie.
Questo “scalone” nella spesa pubblica resterà e dovrà essere finanziato con nuove imposte se in futuro il gettito dovesse rientrare nella “normalità”; se poi l’andamento delle entrate dovesse invece confermarsi nei prossimi anni a questi livelli, saranno comunque necessarie nuove imposte per finanziare gli altri capitoli della spesa sociale in cui l’Italia sconta una insostenibile arretratezza.”


Autore: Benedetto Della Vedova

Nato a Sondrio nel 1962, laureato alla Bocconi, economista, è stato ricercatore presso l’Istituto per l’Economia delle fonti di energia e presso l’Istituto di ricerca della Regione Lombardia. Ha scritto per il Sole24Ore, Corriere Economia, Giornale e Foglio. Dirigente e deputato europeo radicale, è stato Presidente dei Riformatori Liberali. Presidente di Libertiamo, è stato capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia alla Camera dei Deputati. Attualmente, è senatore di Scelta Civica per l'Italia.

Comments are closed.