Ogm: Della Vedova, Il No di Pecoraro danneggia la ricerca italiana

Sui protocolli di sperimentazione in campo aperto divieto insensato, violata la normativa europea

Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, Presidente dei Riformatori Liberali e deputato di Forza
Italia:

Fino a che i temi ambientali saranno monopolio della “demagogia verde” e di un ministro che non risponde laicamente agli interessi generali della società italiana, ma al fanatismo di qualche decina di migliaia di persone, si continueranno inevitabilmente a danneggiare le imprese che nel nostro paese si occupano di ricerche e sperimentazioni in campo bio-tecnologico. La denuncia dell’Assobiotec è sacrosanta. Pecoraro non si accontenta di rendere severi ai limiti dell’ostruzionismo i protocolli di sperimentazione ogm in campo aperto, ma proclama un divieto generalizzato e viola in maniera lampante la normativa comunitaria. Ovviamente a Pecoraro non si può chiedere di valutare gli effetti (economici e scientifici) di una misura così insensata. Speriamo invece che nel Governo qualcuno li sappia valutare e vi ponga rimedio. Roma, 21 giugno 2007


Autore: Benedetto Della Vedova

Nato a Sondrio nel 1962, laureato alla Bocconi, economista, è stato ricercatore presso l’Istituto per l’Economia delle fonti di energia e presso l’Istituto di ricerca della Regione Lombardia. Ha scritto per il Sole24Ore, Corriere Economia, Giornale e Foglio. Dirigente e deputato europeo radicale, è stato Presidente dei Riformatori Liberali. Presidente di Libertiamo, è stato capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia alla Camera dei Deputati. Attualmente, è senatore di Scelta Civica per l'Italia.

Comments are closed.