Dpef: Della Vedova, discussione tesoretto irreale, abbassare le tasse

Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, presidente dei Riformatori Liberali e deputato di Forza Italia:

“Il dibattito sul tesoretto ha dell’irreale. Da un lato le richieste del centrosinistra che Padoa Schioppa ha definito inquietanti, dall’altro lo stesso ministro che confessa di non avere ancora dati certi sull’entità delle risorse spendibili perché la spesa pubblica si sta rivelando in questi mesi superiore al previsto.

Tra irrealtà e numeri incerti, l’unica cosa vera è l’errore gravissimo commesso nel 2006 dal Governo Prodi che – ancora in preda all’allarmismo da campagna elettorale – ha sottostimato le entrate fiscali e introdotto in Finanziaria tasse e imposte per far fronte ad una copertura non necessaria.

A questo punto, l’unica scelta davvero sensata sarebbe quella di riconoscere il gravissimo errore commesso, attendere i dati effettivi sull’extra-gettito e puntare ad un deciso taglio delle imposte, come richiesto a gran voce dal governatore Draghi e finanche dall’Ocse.”


Autore: Benedetto Della Vedova

Nato a Sondrio nel 1962, laureato alla Bocconi, economista, è stato ricercatore presso l’Istituto per l’Economia delle fonti di energia e presso l’Istituto di ricerca della Regione Lombardia. Ha scritto per il Sole24Ore, Corriere Economia, Giornale e Foglio. Dirigente e deputato europeo radicale, è stato Presidente dei Riformatori Liberali. Presidente di Libertiamo, è stato capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia alla Camera dei Deputati. Attualmente, è senatore di Scelta Civica per l'Italia.

Comments are closed.