Argentina: pacta (et debita) servanda sunt

di Piercamillo Falasca

Nei mesi scorsi Benedetto Della Vedova si è fatto promotore di diverse iniziative politiche – dall’ordine del giorno che impegna il Governo italiano ad attivare tutti i suoi canali diplomatici, alla missiva inviata a Nancy Pelosi – per chiedere ai governi occidentali di intervenire nella questione argentina in difesa dei diritti di proprietà dei titolari dei bond.

Con questo articolo pubblicato su epistemes.org, Piercamillo Falasca fa il quadro della vicenda e motiva le ragioni per le quali è importante che il Governo italiano intervenga.

Continua a leggere su epistemes.org

Si ringrazia Pietro Paganini, di Competere – spinning innovation


Autore: Piercamillo Falasca

Vicepresidente di Libertiamo. Nato a Sarno nel 1980, si è laureato in Economia alla Bocconi e ha frequentato il Master in Parlamento e Politiche Pubbliche della Luiss. E' fellow dell’Istituto Bruno Leoni. Ha scritto, con Carlo Lottieri, "Come il federalismo può salvare il Mezzogiorno" (2008, Rubbettino) ed ha curato "Dopo! - Ricette per il dopo crisi" (2009, IBL Libri). Ha scritto anche, nel 2011, "Terroni 2.0", edito sempre da Rubbettino.

Comments are closed.