Pena di morte: Della Vedova, Bene Europa, concrete le possibilità di una moratoria Onu

Premiata determinazione del Partito Radicale Transnazionale

Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, Presidente dei Riformatori Liberali e deputato di Forza

Italia Dopo la decisione di oggi dei Ministri degli esteri europei, si aprono ottime prospettive affinché la proposta di moratoria sulle esecuzioni capitali possa essere discussa dalla prossima Assemblea generale dell’Onu. La scelta unanime dei paesi U.E non è solo un atto di coraggio, ma è anche un indice delle concrete possibilità di costruire già oggi, e non solo nel medio termine, una maggioranza politica e numerica attorno alla proposta di moratoria, che fin dal 1994, sotto il primo governo Berlusconi, ha visto il nostro paese come uno dei maggiori promotori in sede Onu. La decisione europea costituisce un riconoscimento dell’iniziativa di Marco Pannella e degli altri militanti del Partito Radicale Transnazionale che, anche con iniziative nonviolente di digiuno, hanno insistito in questi mesi sulla necessità di imporre la discussione sulla Risoluzione, anziché attendere sine die momenti più propizi. In questo quadro, ci auguriamo che in nessun paese europeo la battaglia abolizionista sulla pena di morte assuma un taglio o una coloritura anti-americana. Sarebbe sbagliato, in termini generali, e sarebbe imperdonabile in termini concreti, perché ridurrebbe anziché accrescere le possibilità di successo della battaglia in sede Onu.


Autore: Benedetto Della Vedova

Nato a Sondrio nel 1962, laureato alla Bocconi, economista, è stato ricercatore presso l’Istituto per l’Economia delle fonti di energia e presso l’Istituto di ricerca della Regione Lombardia. Ha scritto per il Sole24Ore, Corriere Economia, Giornale e Foglio. Dirigente e deputato europeo radicale, è stato Presidente dei Riformatori Liberali. Presidente di Libertiamo, è stato capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia alla Camera dei Deputati. Attualmente, è senatore di Scelta Civica per l'Italia.

Comments are closed.