Questo pomerggio Benedetto Della Vedova è intervenuto al Congresso dell’Arcigay in corso a Milano. Di seguito una breve sintesi dell’intervento.

“Il centrodestra italiano dovrebbe interrogarsi sul fatto che Nicolas Sarkozy, la cui vittoria è stata giustamente salutata come la vittoria di una destra innovatrice e riformatrice, ha proposto – in campagna elettorale – un pieno riconoscimento giuridico per le coppie omosessuali che vada oltre i Pacs.

[…]

La politica italiana di oggi ci costringe a batterci insieme per una ovvietà, cioè che il sostegno alla famiglia e alla maternità non può essere messo in contrapposizione al riconoscimento giuridico delle coppie omosessuali. Non lo è sul piano della storia di questo Paese, dal momento che non si può imputare certo l’arretratezza delle politiche per la famiglia ad un riconoscimento che non c’è mai stato; non lo è sul piano empirico, se pensiamo a tutti i Paesi in cui robuste ed efficaci politiche per la famiglia si accompagnano ai più ampi riconoscimenti giuridici delle unioni di fatto.

[…]

Sarebbe gioco facile per me attaccare l’Unione per l’operazione – scientifica – di affossamento dei DICO, che erano peraltro un pessimo provvedimento. Ma voglio pensare innanzitutto “a casa mia