Pensioni: Della Vedova, Prodi scarica Padoa Schioppa

“Quando il segretario del secondo partito del centrosinistra accusa il Ministro dell’Economia di fare un uso terroristico dei conti previdenziali, è evidente che siamo di fronte ad una frattura pressochè insanabile nella maggioranza, nonostante il patetico “non ci sono tensioni” di Prodi, novello Ponzio Pilato nella partita sulle pensioni.

A pagarne le conseguenze è Padoa Schioppa – di fatto scaricato da Prodi – che diventa il capro espiatorio di una maggioranza incapace di trovare al suo interno (e con il sindacato, come ha ammesso candidamento Bersani) la soluzione ad uno dei problemi più importanti di questo Paese: l’equilibrio del sistema previdenziale.

Il Governo e la maggioranza prendano atto che l’unica alternativa possibile è lasciare che la riforma Maroni vada a regime dal 1° gennaio 2008: seppur con qualche ruvidità, infatti, lo “scalone” segna un indiscutibile passo avanti verso la stabilità del sistema pensionistico.”


Autore: Benedetto Della Vedova

Nato a Sondrio nel 1962, laureato alla Bocconi, economista, è stato ricercatore presso l’Istituto per l’Economia delle fonti di energia e presso l’Istituto di ricerca della Regione Lombardia. Ha scritto per il Sole24Ore, Corriere Economia, Giornale e Foglio. Dirigente e deputato europeo radicale, è stato Presidente dei Riformatori Liberali. Presidente di Libertiamo, è stato capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia alla Camera dei Deputati. Attualmente, è senatore di Scelta Civica per l'Italia.

Comments are closed.