Cronache Imperiali. Finita la fuga del terrorista Battisti?

di Maria Luisa Rossi Hawkins, da New York
L’ultima volta che ho pensato a Cesare Battisti era esattamente un mese fa.
Il telefono squillava insistemente mentre camminavo sulla Reservoir, la mia mente era lontana da Mestre e ho faticato a riconoscere la voce di Adriano Sabbadin, il figlio del macellaio ucciso da Cesare Battisti nel 1978, che mi chiamava per invitarmi alla cerimonia di commemorazione per  le vittime del terrorismo che si sarebbe tenuta il 16 febbraio vicino a Mestre. “Dopo tanti anni siamo ancora alla ricerca della giustizia perché è un nostro diritto e questa giustizia non arriva mai


Comments are closed.