Coppie di fatto: Della Vedova, Libertà di coscienza ricchezza per Forza Italia

La tradizione evolve con la società, non è una ‘tavola dei valori’ fissa e immutabile
“Forza Italia non deve e non può connotarsi come un partito che sulle questioni dell’innovazione sociale, anziché farsi forte, come oggi, di un’articolazione di posizioni diverse, riconduca la propria posizione ad una matrice unicamente confessionale.
La tradizione è tale – ed è viva – proprio perché rispecchia l’evoluzione spontanea della cultura, del costume e delle istituzioni sociali, e non perché esprime, secondo un tradizionalismo ottocentesco, una tavola dei valori fissa e sempre “minacciata” dal cambiamento.

Ad esempio, noi oggi difendiamo giustamente contro l’estremismo fondamentalista l’uguaglianza e la libertà delle donne come una parte irrinunciabile e decisiva della nostra identità occidentale, iscritta nella cultura giudaico-cristiana. Ma questa uguaglianza e libertà costituisce una conquista recente della nostra tradizione e recentissima nel nostro paese. Il diritto di famiglia che ha affrancato le donne dalla subordinazione giuridica e morale alle figure maschili ha, in Italia, poco più di 30 anni. E la famiglia che noi oggi difendiamo come nucleo dell’organizzazione sociale ha connotati del tutto diversi e spesso opposti a quelli della famiglia patriarcale di 50 anni fa.
Allo stesso modo, appartiene alla nostra tradizione (dirò di più: proprio alla tradizione giudaico-cristiana e alla sua evoluzione) anche il fatto che le relazioni omosessuali siano uscite dal ghetto della discriminazione giuridica e della riprovazione morale, per divenire (sia pure con molte resistenze) socialmente accettate come forme di amore, e non come espressioni di una esecrabile “deviazione” personale. Il riconoscimento giuridico delle coppie omosessuali risponde, dunque, all’evoluzione della nostra tradizione, non ad una “macchinazione” contro di essa.”


Autore: Benedetto Della Vedova

Nato a Sondrio nel 1962, laureato alla Bocconi, economista, è stato ricercatore presso l’Istituto per l’Economia delle fonti di energia e presso l’Istituto di ricerca della Regione Lombardia. Ha scritto per il Sole24Ore, Corriere Economia, Giornale e Foglio. Dirigente e deputato europeo radicale, è stato Presidente dei Riformatori Liberali. Presidente di Libertiamo, è stato capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia alla Camera dei Deputati. Attualmente, è senatore di Scelta Civica per l'Italia.

Comments are closed.