Taradash: Mastella negazionista di se stesso.

Alla fine abbiamo scoperto che quella di Mastella sul negazionismo è una bufala. Un po’ come quella di Padoa Schioppa sui Suv. Allora si cominciò a dire che si voleva punire lo spreco individuale e sanzionare adeguatamente i buzzurri col Porsche Cayenne e si finì, come avevamo previsto, ad alzare le tasse automobilistiche su tutti, e specialmente sui più disgraziati, quelli che non ci hanno nemmeno i soldi per comprarsi la Punto Fiat con la generosa sovvenzione del governo.

Così Mastella: prima minaccia tuoni e fulmini contro i cultori di un genere letterario squalificato e demente, l’antisemitismo in salsa intellettuale, poi fa retromarcia e aggiunge un nuovo comma, il decimilionesimo, al repertorio giudiziario che già abbondantemente sanziona i reati di propaganda nazista, razzista o di istigazione alla violenza in genere (vedi fra l’altro la legge Mancino). Una bufala insomma, con Mastella negazionista di se stesso: “Non intendo perseguire i reati di opinione


Comments are closed.