La proposta di legge è stata presentata quest’oggi presso la Sala stampa di Montecitorio da Benedetto della Vedova (primo firmatario) insieme ad Aldo Badiani, Società Italiana di Tossicologia, Sergio Dompé, Presidente di Farmindustria e Gianluca Felicetti, Presidente LAV – Lega Anti-vivisezione.

La legge ripropone il percorso di riforma della disciplina sulla sperimentazione animale presentata nella scorsa legislatura dall’on. Giulio Schmidt, come  risultato di un Tavolo di Lavoro a cui hanno partecipato i migliori esperti del settore, in rappresentanza dell’industria farmaceutica nazionale e multinazionale, delle università, delle società scientifiche, degli ordini e delle associazioni professionali, degli istituti di ricerca e delle organizzazioni animaliste. Hanno infatti partecipato al Tavolo di Lavoro, riconoscendosi nei suoi risultati: Farmindustria; l’Associazione italiana per le scienze degli animali da laboratorio; l’Associazione italiana di psicologia; la sezione italiana dell’European Biomedical Research Association; le società italiane di Farmacologia, Tossicologia, Fisiologia, Neuroscienze, Anatomia; l’Associazione delle industrie della salute animale; l’Associazione nazionale medici veterinari italiani; l’Ordine nazionale dei biologi; l’Associazione italiana di tossicologia in vitro; la Lega Anti Vivisezione; l’Eurogroup for Animal Welfare; il « Progetto riabilitazione animali da laboratorio ». Nella definizione della nuova disciplina sono stati inoltre tenuti in conto i suggerimenti e i riscontri che l’Attività del Tavolo di lavoro ha registrato da parte del Ministero della salute e dell’Istituto superiore di sanità.
Il “Comitato per la revisione del decreto legislativo n. 116 del 1992