Padoa Schioppa: Della Vedova, Rendite alimentate da tasse e spesa pubblica

“Il Ministro Padoa Schioppa gioca oggi con il suo doppio, l’omonimo (ex) editorialista del Corriere della Sera.
Quest’ultimo tuona contro l’Italia delle Rendite – tema ben sviluppato senza manierismi nel recente libro di Geminello Alvi – e, con argomentazioni in buona misura condivisibili, analizza alcune tra le principali cause della mancata crescita italiana. Tutto bene? No, assolutamente no.

Il “doppio” che sta al Ministero dell’Economia, infatti, ha appena varato una finanziaria tutta fatta di tasse e spesa pubblica, che costituiscono un formidabile moltiplicatore delle rendite e delle aree di non-mercato e di non-competitività.
Si appresta ad assunzioni massicce nella Pubblica Amministrazione senza concorso, a concedere aumenti agli statali senza alcun riferimento alla produttività, tanto meno a quella individuale. Si trova a suo agio in una coalizione che vuole tornare alle pensioni per i 57enni (non sono rendite anche queste?) e smantellare la Legge Biagi; per non parlare del rilancio dell’odio di classe.
Questo sdoppiamento di Padoa Schioppa non lo redime: un Ministro non può essere giudicato per i suoi pensieri ma per le sue opere. Che le sue opere contrastino con il suo pensiero è un’aggravante.”


Autore: Benedetto Della Vedova

Nato a Sondrio nel 1962, laureato alla Bocconi, economista, è stato ricercatore presso l’Istituto per l’Economia delle fonti di energia e presso l’Istituto di ricerca della Regione Lombardia. Ha scritto per il Sole24Ore, Corriere Economia, Giornale e Foglio. Dirigente e deputato europeo radicale, è stato Presidente dei Riformatori Liberali. Presidente di Libertiamo, è stato capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia alla Camera dei Deputati. Attualmente, è senatore di Scelta Civica per l'Italia.

Comments are closed.