Taradash: No ai pacs. Sì ai Pacs

Che senso ha l’anagrafe delle coppie di fatto decisa dal comune di Padova? Di per sé nessuno, al momento. E’ un atto simbolico, una specie di legge manifesto senza alcun contenuto concreto. Ma in prospettiva potrebbe portare a qualcosa di diverso, ad esempio all’assegnazione preferenziale di alloggi popolari alle coppie registrate. In pratica sarebbe un modo di introdurre i Pacs a livello comunale. Vale la pena allora di prendere sul serio la questione. La mia opinione, che vale tanto per i Pacs alla patavina quanto per quelli nazionali, è questa: no, decisamente no ai Pacs per le coppie eterosessuali; sì, decisamente sì, per quelle omosessuali. La decisione di vivere una convivenza anziché un matrimonio nasce da un atto di libertà personale e di responsabilità reciproca che si può tradurre molto semplicemente così: “non vogliamo l’intrusione né dello stato né della chiesa nelle nostre scelte private


Comments are closed.