Irpef: Della Vedova, centrosinistra allo sbando

“La vicenda della nuova – e pesantissima – aliquota del 45% proposta in un emendamento alla Finanziaria sta assumendo connotati grotteschi. Il gruppo dell’Ulivo la vuole, il sottosegretario Sartor smentisce, ma l’emendamento resta.
E a poco vale che Enrico Letta – che solo pochi giorni fa aveva detto che una misura del genere “non è una priorità” – cerchi di correre ai ripari giustificandosi con un laconico “la paternità è della maggioranza parlamentare”.
Dobbiamo forse ritenere che in aula il Governo si dichiarerà contrario all’emendamento? In questo caso ci troveremmo di fronte ad uno scollamento tra maggioranza e Governo tale da mettere in dubbio l’esistenza stessa di un rapporto di fiducia.
La rincorsa all’inasprimento fiscale ha portato evidentemente all’ impazzimento collettivo di un centrosinistra sempre più allo sbando.”


Autore: Benedetto Della Vedova

Nato a Sondrio nel 1962, laureato alla Bocconi, economista, è stato ricercatore presso l’Istituto per l’Economia delle fonti di energia e presso l’Istituto di ricerca della Regione Lombardia. Ha scritto per il Sole24Ore, Corriere Economia, Giornale e Foglio. Dirigente e deputato europeo radicale, è stato Presidente dei Riformatori Liberali. Presidente di Libertiamo, è stato capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia alla Camera dei Deputati. Attualmente, è senatore di Scelta Civica per l'Italia.

Comments are closed.