Finanziaria: Della Vedova, Le lacrime di coccodrillo di Confindustria

Montezemolo prenda atto che avevano ragione le ultime fila di Vicenza e sostenga modifiche chieste dall’opposizione. E i grandi banchieri, soddisfatti?

Dichiarazione di Benedetto Della Vedova Presidente dei Riformatori Liberali e deputato di Forza Italia
Di questi tempi in Italia sono di moda le lacrime di coccodrillo: i principali responsabili della vittoria di questo centrosinistra prodiano, di cui erano certe le propensioni ad una politica economica vetro-socialista, mostrano ora stupore e volontà di prendere le distanze denunciando i misfatti della Finanziaria.
Vale per alcune forze politiche che hanno scelto il centrosinistra nelle scorse elezioni e vale per Confindustria. Tant’è.
Montezemolo dovrebbe prendere atto che la scelta sua e degli altri maggiorenti del capitalismo italiano di appoggiare apertamente Prodi è stato un grave errore e che avevano avuto ragione le ultime file della platea di Vicenza, formate da piccoli e medi imprenditori che auspicavano un rinnovo del mandato a Berlusconi. Non ci aspettiamo del Presidente di Confindustria alcun atto di contrizione, ma un’azione concreta in termini di intervento nel dibattito pubblico a sostegno delle radicali proposte di riforma che verranno avanzate dall’opposizione.
Sarebbe anche un modo per Montezemolo di dimostrare di non essere condizionato nel suo ruolo in Confindustria dai regali che questo Governo intende fare alla Fiat.

Da ultimo, dove sono i grandi banchieri? Come mai, avendo loro deciso di schierarsi con il centrosinistra, addirittura partecipando alle elezioni primarie in favore di Prodi, ora non si sentono in dovere – dovere civico – di esprimersi sulla Finanziaria. Sono forse soddisfatti per il ruolo di gabellieri o collaboratori del Fisco debitamente compensati?


Autore: Benedetto Della Vedova

Nato a Sondrio nel 1962, laureato alla Bocconi, economista, è stato ricercatore presso l’Istituto per l’Economia delle fonti di energia e presso l’Istituto di ricerca della Regione Lombardia. Ha scritto per il Sole24Ore, Corriere Economia, Giornale e Foglio. Dirigente e deputato europeo radicale, è stato Presidente dei Riformatori Liberali. Presidente di Libertiamo, è stato capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia alla Camera dei Deputati. Attualmente, è senatore di Scelta Civica per l'Italia.

Comments are closed.