Nasce l’Associazione per la Rosa nel Pugno

Roma – Lunedì scorso 17 luglio, nel corso di una riunione promossa dai deputati della RnP, Lanfranco Turci e Salvatore Buglio a Roma, presso Palazzo Marini, è stata decisa la costituzione dell’Associazione per la Rosa nel Pugno. Alla riunione ha partecipato un qualificato gruppo di sostenitori della RnP provenienti da diverse regioni italiane. Presenti soprattutto giovani professionisti, studenti, docenti universitari e militanti provenienti dalla tradizione diessina e socialista. Obiettivo dell’Associazione è prima di tutto quello di dare voce ai tanti nuovi elettori che il 9 aprile hanno dato la loro fiducia al progetto politico della RnP, pur non provenendo da precedente militanza nell’area radicale o dello Sdi e che non trovano tuttora a livello locale le sedi e i modi per un impegno politico comune. L’Associazione non vuole tuttavia costituire un’area chiusa in se stessa, una sorta di “terza componente” distinta dallo Sdi e dai radicali. Vuole invece coinvolgere tutti coloro che, a prescindere dalla loro provenienza politica, sono giustamente preoccupati della crisi che sta vivendo il progetto di costruzione nel nuovo partito e non si rassegnano a lasciare deperire quel patrimonio di entusiasmo e di simpatia che la RnP ha saputo suscitare fin dalla sua embrionale costituzione, apparendo come la effettiva unica novità del quadro politico italiano. L’impegno dell’Associazione è quello di promuovere le iniziative necessarie ad approfondire il profilo culturale e programmatico della RnP accompagnando le battaglie politiche sui temi della laicità, delle liberalizzazioni, della scuola e della legalità che già si sono aperte in questa legislatura. Contemporaneamente vogliamo contribuire a definire una ipotesi di organizzazione capace di contenere e valorizzare l’apporto delle diverse tradizioni dei radicali e dello Sdi e di quanti con la costruzione di club, circoli e collegamenti internet cercano nuovi modi dell’impegno politico. Fra i primi promotori dell’iniziativa figurano Alberto Benzoni, Luciano Cafagna e Biagio De Giovanni. 1. Lanfranco Turci 2. Massimo Accolla _ Palermo 3. Debora Badii _ Arezzo 4. Francesco Baruffi _ Modena 5. Paolo Benesperi _ Livorno 6. Alberto Benzoni 7. Carmen Bonino _ Torino 8. Salvatore Buglio 9. Luciano Cafagna 10. Sergio Ciliegi _ Mantova 11. Pietro Cistulli _ Bologna 12. Tommaso Ciuffoletti _ Firenze 13. Giuseppe Corradini _ Reggio Emilia 14. Fabio Cruciani _ Roma 15. Maria Sofia Curciulo _ Roma 16. Biagio De Giovanni 17. Rosario De Maio _ Roma 18. Pierfrancesco Fasano _ Milano 19. Alvise Ferialdi _ Venezia 20. Angelo Giubileo _ Salerno 21. Mauro Gori _ Roma 22. Rossano Lenci _ Lucca 23. Flavio Martino _ Aosta 24. Marina Mengarelli _ Bologna 25. Bebo Moroni _ Roma 26. Silvana Prosperi _ Pescara 27. Uliano Ragionieri _ Firenze 28. Lorenzo Terranova _ Roma 29. Ivo Costamagna – Macerata 30. Mario Patrono


Comments are closed.