Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, Presidente dei Riformatori Liberali e deputato di Forza Italia:

“Avevamo salutato con incondizionato favore l’annuncio del Ministro Bersani di voler liberalizzare il settore dei taxi intervenendo sul nodo principale, il contingentamento delle licenze. Dopo la lettura del testo del decreto abbiamo dovuto ridimensionare la nostra soddisfazione, trattandosi di un provvedimento tutto interno alla logica corporativa ed in fondo dirigista, mantenendo comunque un giudizio positivo su quella parte de provvedimento.
Se corrispondesse a verità quanto riportato oggi dai quotidiani, però l’accordo raggiunto con i tassisti prevede la rinuncia da parte del governo ad intervenire sulle licenze, ripiegando sull’impegno dei tassisti a modificare i turni e garantire l’utilizzo intensivo delle vetture. Niente liberalizzazione, dunque. Più o meno quanto deciso dalla giunta milanese senza il decreto. Insomma, tanto rumore per nulla.
Intanto, però, se non liberalizzerà i taxi, il decreto Visco-Bersani introdurrà in Italia lo “Stato di polizia fiscale”.

Roma, 8 luglio 2006