Liberalizzazioni… E bravo il Governo!

Di Marco Paolemili Era partito malissimo il Governo, ogni uscita faveva mettere le mani nei capelli a tutti, loro elettori compresi che mal nascondevano qualche imbarazzo. Oggi però il decreto approvato coglie tutti di sorpresa: liberalizzazioni. Poche e molte, ricordiamolo qui perchè i giornali non lo diranno mai, sono attuazioni del decreto sulla competitività del precedente Governo, ma pur sempre un passo importante. Non sarà una scossa per l’economia nazionale, non va a colpire, come dice Francesco Giavazzi le grandi lobby, ma cerca di non scontentare nessuno dei partiti che compongo la maggioranza (altro non si poteva fare, altrimenti la sinistra radicale…). Faranno bene però ai consumatori queste liberalizzazioni, a noi tutti in definitiva. Non si tocca purtroppo il mercato del lavoro, quello che avrebbe più bisogno di un completamento della riforma cominciata con la legge Biagi. Speriamo che a questi proclami seguino i fatti, il conservatorismo rosso continua a farmi paura, però complimenti al Governo. Un bello schiaffo anche all’opposizione che non può che incassare il colpo, applaudire ma mangiarsi le mani per non aver fatto abbastanza e, come rimprovera sempre Brunetta, non aver pubblicizzato bene quel che s’è fatto. Dal centrodestra (quello liberale) ci aspettavamo questo e altro, molto altro. Così ci tocca rallegrarci del poco che ci offre la sinistra, ci tocca applaudire ai quattro liberali dell’altra parte, pensando a cosa avremo potuto fare se fossimo stati tutti uniti e dalla stessa parte.


Comments are closed.