Referendum: Taradash, Sì per adeguare costituzione ai tempi

(ANSA) – GENOVA, 21 GIU – ‘Il motivo per votare si’ a questo referendum e’ la validita’ di una riforma, che rappresenta l’occasione per adeguare ai tempi e al sistema bipolare la nostra costituzione’. Marco Taradash, portavoce dei Riformatori Liberali, l’ala radicale che ha scelto di allearsi con il centrodestra, ha visitato oggi Genova per spiegare le ragioni del si’.’Se vince il no al referendum costituzionale la sinistra rinuncera’ a qualsiasi riforma – ha aggiunto Taradash -, mentre il centrodestra e’ disposto, in caso di vittoria del si’, a ridiscutere i punti controversi per trovare un accordo condiviso da una vasta componente politica, trasversale agli schieramenti’.Taradash ha sottolineato la necessita’ si ‘svecchiare’ la Costituzione: ‘La competitivita’ internazionale non si gioca solo sull’economia, ma anche sul profilo istituzionale. La riforma, oltre ad attuare il federalismo, da’ al primo ministro gli stessi poteri che hanno i capi di governo delle altre democrazie europee’.(ANSA).KTG 21-GIU-06 15:57
REFERENDUM: TARADASH, ARMA SPUNTATA, BISOGNA ABOLIRE QUORUM
(ANSA) – GENOVA, 21 GIU – ‘Il referendum e’ un’arma spuntata: o si elimina il quorum o non avra’ piu’ senso proporlo’. Cosi’ il portavoce della componente radicale alleata col centro destra, Marco Taradash, da sempre sostenitore dello strumento referendario, ha commentato la situazione attuale.’Da quando i politici hanno scelto di puntare sull’astensionismo per vincere le loro battaglie, il referendum ha perso valore e gli elettori sono stati deresponsabilizzati – ha aggiunto Taradash -. Si puo’ recuperare solo abolendo il quorum e facendo in modo che le persone tornino a capire che esprimersi attraverso il voto e’ un modo per essere protagonisti delle scelte politiche’.(ANSA).KTG 21-GIU-06 15:37 NNNN

PACS: TARADASH; SI’, MA SENZA ADOZIONE PER COPPIE OMOSEX
(ANSA) – GENOVA, 21 GIU – Si ai Pacs, ma senza estendere il diritto di adozione alle coppie omosessuali, apertura al dialogo con la Chiesa, pur mantenendo l’autonomia della politica e la laicita’ dello stato. Sono le posizioni dei Riformisti Liberali, l’ala dei radicali che scelto di schierarsi con la casa delle Liberta’, ribadite oggi a Genova dal portavoce Marco Taradash.’Per essendo da sempre un laico, non credo che la Chiesa rappresenti quella minaccia talebana che vogliono far credere alcune componenti del centro sinistra – ha detto Taradash -.Piuttosto ritengo che sia utile dialogare e rispettarsi, pur non rinunciando a scelte politiche autonome’.Sui Pacs i Riformatori Liberali scelgono una posizione moderata: ‘Hanno un senso per quelle coppie impossibilitate a sposarsi, come gli omosessuali o le coppie etero alle prese con problemi di separazione. Ma non possono essere confusi con il matrimonio, ne’ avere lo stesso valore’ ha aggiunto Taradash, precisando il no dei radicali di centro destra alle adozioni per le coppie omosessuali.(ANSA).KTG 21-GIU-06 15:52


Comments are closed.