Mese

giugno 2006

“L’Italia ce la può fare”: manifesto-appello per uno “statuto degli outsider” e una nuova alleanza sociale

Di Daniele Capezzone L’Italia ce la può fare. E’ ancora possibile invertire la rotta sia rispetto ai segni concreti di declino, sia rispetto alla retorica del “declino inevitabile”. La crisi italiana è vera e profonda, ma troppo spesso è descritta… Continua a leggere →

Israele: una domanda al viceministro Intini (RnP).

Il ministro degli esteri iraniano Manouchehr Mottaki è intervenuto ieri alla conferenza Onu sul traffico illegale delle armi da fuoco denunciando il possesso di armi nucleari da parte di Israele

Politica estera allo sbaraglio

Iran, Israele Palestinesi di Marco Taradash da L’Indipendente di giovedì 29 giugno 2006 pag.1 NEL SILENZIO (stralunato forse, comunque lunare) dell’opposizione il governo Prodi-D’Alema piccona giorno dopo giorno la politica internazionale costruita da Berlusconi, restituendo del nostro Paese l’immagine consueta:

“Verso il sud”: il film “maledetto” di Laurent Cantet

Cosa c’è di bello nell’ultimo film di Laurent Cantet “Verso il sud”? Di Gianfranco Cercone De Lucia Anzitutto un’immagine, forte, sgradevole e coraggiosa, come in certi film di Ferreri: un gruppo di donne mature, sdraiate su una spiaggia di Haiti,… Continua a leggere →

“Verso il sud”: il film “maledetto” di Laurent Cantet

Di Gianfranco Cercone De Lucia Anzitutto un’immagine, forte, sgradevole e coraggiosa, come in certi film di Ferreri: un gruppo di donne mature, sdraiate su una spiaggia di Haiti, attorniate di bei ragazzi del luogo, disposti, per soldi, a relazioni erotiche… Continua a leggere →

“L’educazione sentimentale di Eugénie” di Aurelio Grimaldi

Di Gianfranco Cercone* Come tutti sanno, non c’è storia senza conflitto. Ridotto alle linee più essenziali, ogni racconto narra di un personaggio che vuole realizzare un suo desiderio, cui altri personaggi o varie avversità si oppongono. Nella commedia che Grimaldi… Continua a leggere →

Auguri ai nani riformisti sperando non vincano i giganti massimalisti

Di Sofia Ventura da Il Riformista di mercoledì 28 giugno 2006 pag. 7 Caro direttore, il No ha vinto e dal suo giornale si avverte che questa vittoria non deve chiudere ma piuttosto riaprire il processo di riforma costituzionale.

Taradash:”Un governo amico dei regimi autocratici e teocratici”.

“Perché far cadere subito l’ipotesi del sottosegretario Vernetti di proporre l’ingresso di Israele nella Nato? Passi finché a dire no sono i gruppi della sinistra antagonista e un sottosegretario ccome Bobo Craxi

Referendum: Della Vedova, Unione ha vinto, ma da oggi non potrà più dire solo no

Il centrodestra apra discussione, ma a partire dalle difficoltà di Prodi e da centralità leadership Berlusconi

La Rosa nel Pugno ce la può fare

Di Tommaso Ciuffoletti La Rosa nel pugno ce la può fare, può mantenere la promessa di realizzare un progetto politico moderno e portatore di istanze modernizzatrici, con attenzione ai temi dell’equità e della giustizia sociale. Certo le difficoltà non mancano,… Continua a leggere →

Referendum: Calderisi, persa occasione storica e irripetibile

Riuscita opera falsificazione e intimidazione del centrosinistra  Roma, 26 giu. (Adnkronos) – ‘Il Si’ ha perso. Un’occasione storica e irrepetibile per modernizzare le nostre istituzioni e’ stata sprecata. L’opera di disinformazione, di falsificazione e di intimidazione messa in atto dal… Continua a leggere →

© 2009-2013 Libertiamo — Testata registrata presso il Tribunale di Roma. Direttore: Carmelo Palma.

Sito realizzato da Daniele CeschiTorna su ↑