Informazione: Della Vedova “Grave attacco al Tg2, procede normalizzazione “unionista” della Rai

Dopo 5 anni trascorsi a denunciare, dall’opposizione, il licenziamento politico dei giornalisti “scomodi”, l’Unione, ora al governo, procede a larghi passi alla normalizzazione dell’informazione radio-televisiva.
Prima il “preavviso” dei Ds al TG1 di Mimun, ora il “richiamo” di Iovene, Merlo, Di Lello, Fabris e De Petris al TG2 di Mazza, colpevole di non avere abbastanza magnificato il risultato dell’Unione alle recenti amministrative.

Che quest’ultimo richiamo politico non si traduca in un attacco diretto al direttore del TG2, con il cui lavoro si assicura di “non volere interferire”, ma in una denuncia preoccupata e accigliata al CDA della Rai, non rende meno grave, ma ipocritamente politically correct, e quindi peggiore, l’evidente strategia di normalizzazione “unionista” dell’informazione della concessionaria pubblica.


Autore: Benedetto Della Vedova

Nato a Sondrio nel 1962, laureato alla Bocconi, economista, è stato ricercatore presso l’Istituto per l’Economia delle fonti di energia e presso l’Istituto di ricerca della Regione Lombardia. Ha scritto per il Sole24Ore, Corriere Economia, Giornale e Foglio. Dirigente e deputato europeo radicale, è stato Presidente dei Riformatori Liberali. Presidente di Libertiamo, è stato capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia alla Camera dei Deputati. Attualmente, è senatore di Scelta Civica per l'Italia.

Comments are closed.