Comunali a Torino: “Anche a Torino i Riformatori Liberali – Radicali per la Libertà con Berlusconi e in Forza Italia”

Emilia Rossi (Direttivo di Riformatori Liberali – Radicali per le Libertà e candidata fra i capilista di Forza Italia a Torino) : su scuola, municipalizzate, fondazioni bancarie e sistema dei servizi, nel centro desta più spazio per le proposte liberali e radicali; miope e opportunistico da parte della Rosa nel Pugno ridurre tutto alla questione della laicità.

Dichiarazione di Emilia Rossi:

“Pur volendo tralasciare i temi politici nazionali in materia di giustizia, previdenza, mercato del lavoro, fiscalità e politica internazionale, non si può non rilevare come anche sul piano delle politiche locali i radicali della Rosa nel Pugno (la cui lista è guidata a Torino dal segretario nazionale di Radicali Italiani Daniele Capezzone) dicono e fanno il contrario di quanto facevano e proponevano fino a pochi mesi fa.

Facciamo degli esempi: sul sistema dell’istruzione, dopo essere stati i più strenui sostenitori della legge sul buono scuola, i radicali della Rosa nel Pugno hanno sposato una linea da sindacato di base, al grido di “scuola pubblica, scuola pubblica, scuola pubblica


Comments are closed.