Della Vedova : “Sì ai Pacs, le coppie gay non hanno garanzie”

Intervista a Benedetto Della Vedova

Da “Il Corriere della Sera” del 31 marzo 2006, p. 9

ROMA – Benedetto Della Vedova, candidato nelle liste di Forza Italia a nome dei Riformatori Liberali, l’associazione nata dalla costola dei radicali rimasti nella Cdl, ritiene che non ci sia un’ingerenza né un pericolo clericale nella società di oggi: «Il problema non è il Concordato o il Vaticano, ma è quello del fanatismo islamico, della sharia», precisa. Ma sui Pacs annuncia: «Ci sono milioni di elettori del centrodestra che credono che il Papa sbagli a porre in alternativa famiglia e Pacs. Io in Parlamento voterò con lo schieramento trasversale a favore della legge che riconosca le unioni di fatto, in particolare quelle omosessuali, che non hanno alcuna garanzia». E sulla linea della Cdl in materia di temi «eticamente sensibili» accusa: «Purtroppo gli eletti non si rendono conto, forse per convenienza di quello che pensano gli elettori».


Comments are closed.