Strassoldo: «Nei radicali di Taradash ritroviamo le migliori tradizioni liberiste»

Da Il Gazzettino (Udine) di mercoledì 29 marzo 2006

«Ci confermiamo sostenitori del patrimonio delle libertà individuali, del libero mercato, dell’alleggerimento dai lacci burocratici, insomma di quella matrice che caratterizza la migliore tradizione liberista»: così si è espresso il candidato presidente (della CDL, già presidente uscente, ndr) Marzio Strassoldo, durante la presentazione ufficiale dei candidati della lista Radicali per la libertà, durante l’incontro a Udine, nel bar da Caucigh, assieme a Gianfranco Leonarduzzi, Marco Taradash e Benedetto Della Vedova. «Il governo di questi cinque anni – ha detto Leonarduzzi – ha dimostrato di sapere intraprendere forme di promozione e sviluppo sui temi delle politiche sociali e del lavoro». Dalla ‘mente’ dell’operazione dei radicali per le libertà, Marco Taradash, è stato formulato un monito: «La sinistra tutela gli interessi di pochi e delle centrali di potere e delle grandi industrie: ci troviamo di fronte a una lotta di classe rovesciata».


Comments are closed.