Fisco: Della Vedova, Prodi aumenta del 60% tasse sul risparmio delle famiglie

ININFLUENTE RIDUZIONE ALIQUOTE SUI CONTI CORRENTI

Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, Presidente dei Riformatori Liberali – Radicali per le Libertà

Alla fine Prodi ha finalmente scoperto le carte: un aumento delle tasse sul risparmio delle famiglie del 60%. Questo infatti significa portare le aliquote su “tutti i redditi da capitale” dal 12,5 al 20%. Il resto sono chiacchiere.

Quanto alla diminuzione dell’aliquota sui depositi bancari e postali, si tratta di un provvedimento che ha scarsissima rilevanza, dal momento che gli interessi sui conti correnti sono ormai ridotti all’osso (in media ben al di sotto dell’uno per cento lordo) e non rappresentano certo i proventi del risparmio degli italiani.

I dati della Banca d’Italia, comunque, non dicono, come ha sostenuto Fassino, che i depositi sui conti correnti rappresentano il 64% del risparmio degli italiani, ma che il 64% delle famiglie italiane ha solo depositi su conto corrente. Sempre gli stessi dati spiegano che invece quasi il 20% delle famiglie italiane, comprese quelle dei lavoratori dipendenti e dei pensionati, possiede oggi attivita’ finanziarie diverse dai depositi.

Negli ultimi dieci anni il numero di famiglie che impiegano i propri risparmi e’ fortemente aumentata, visto che nel 1995 era solo del 10%. Su queste famiglie calera’ la mannaia fiscale dell’Unione.


Autore: Benedetto Della Vedova

Nato a Sondrio nel 1962, laureato alla Bocconi, economista, è stato ricercatore presso l’Istituto per l’Economia delle fonti di energia e presso l’Istituto di ricerca della Regione Lombardia. Ha scritto per il Sole24Ore, Corriere Economia, Giornale e Foglio. Dirigente e deputato europeo radicale, è stato Presidente dei Riformatori Liberali. Presidente di Libertiamo, è stato capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia alla Camera dei Deputati. Attualmente, è senatore di Scelta Civica per l'Italia.

Comments are closed.