Mozione Assemblea Nazionale

La seconda Assemblea Nazionale di Riformatori Liberali, riunita a Roma il 18/19 febbraio 2006,

ringrazia quanti in questi cinque mesi hanno contribuito a rendere possibile e ad avviare l’organizzazione di un soggetto politico, che, in condizioni difficili, si è proposto l’obiettivo di contribuire al successo e all’azione di governo della Casa delle Libertà e di valorizzare al suo interno, in stretto rapporto con Forza Italia, le istanze laiche, liberali, liberiste e radicali che costituiscono parte non marginale – ed elettoralmente decisiva – del patrimonio politico, culturale ed ideale dell’elettorato italiano;

dà atto al Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ed a Forza Italia di avere fino a qui sostenuto l’attività dei Riformatori Liberali, e di avere dichiarato e ripetutamente ribadito l’impegno a concludere un accordo politico ed elettorale con i Riformatori Liberali;

ritiene – viste le prossime scadenze dei termini per la presentazione dei contrassegni, per la sottoscrizione del programma di governo e per la formalizzazione degli apparentamenti elettorali – che l’accordo politico con Forza Italia debba trovare una chiara e pubblica definizione entro i primi giorni della prossima settimana;

a questo fine, fa propria la deliberazione assunta dal Comitato Direttivo dei Riformatori Liberali, che dà mandato al Presidente di :

1. ricercare un’intesa con il Presidente Silvio Berlusconi e con Forza Italia volta alla presentazione di una lista autonoma per l’elezione del Senato della Repubblica nell’ambito della coalizione della Casa delle Libertà e alla candidatura degli esponenti dei Riformatori Liberali nelle liste di Forza Italia per l’elezione della Camera dei Deputati.

2. di presentare, nel caso in cui l’intesa venga raggiunta, per la prossima consultazione elettorale un contrassegno che utilizzi, accanto al logo dei “RIFORMATORI LIBERALI


Comments are closed.