Senato approva maxiemendamento sulle droghe

ROMA – Il Senato ha approvato a maggioranza il maxi emendamento contro la droga sul quale il governo ha posto la fiducia. Deve andare alla Camera. Sostanze tutte uguali, pene da 6 a 20 anni Una tabella unica per le sostanze stupefacenti, che non fa distinzione tra droghe leggere e pesanti; pene da 6 a 20 anni per i reati di spaccio e traffico di qualunque tipo di sostanza; possibilità per chi è condannato a pene inferiori ai 6 anni di usufruire di misure alternative al carcere; sanzioni amministrative per i consumatori; certificazione dello stato di tossicodipendenza non più appannaggio esclusivo dei servizi pubblici. Sono i punti di maggior rilievo delle nuove norme in materia di droga, contenute nell’emendamento al decreto sulle Olimpiadi sul quale oggi il Senato ha votato la fiducia. E così, le droghe sarebbero tutte uguali. E così, i consumatori sarebbero da punire. E così, finalmente ce l’avete fatta. Avete inferto un altro colpo decisivo a chi la droga e la mafia cerca di combatterle davvero. Ma non potete definire questo provvedimento "liberale". E’ semplicemente improntato ad un’ignoranza abissale, ad una pavidità senza pari e ad un evidente spregio della volontà popolare. Marianna Mascioletti


Comments are closed.