Fiat: Della Vedova, nessuna dispar-condicio con altri lavoratori

Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, Presidente dei Riformatori Liberali

“La concessione di una deroga alle norme per la mobilità e il pensionamento per i dipendenti Fiat rappresenterebbe una disparità di trattamento nei confronti degli altri lavoratori che vivono situazioni altrettanto dolorose in altre aziende in fase di ristrutturazione o crisi. Si tratterebbe di una dispar-condicio inaccettabile.

La soluzione che verrà data alla crisi Fiat rappresenta il banco di prova della volontà di giungere in Italia ad una radicale riforma degli ammortizzatori sociali su base universalistica; solo in questo modo sarà possibile eliminare il dualismo del mercato del lavoro che vede alcune categorie di lavoratori iper-tutelate e altre prive di ogni sostegno al reddito nei periodi di disoccupazione.
Di questo, non di ennesime “eccezioni


Autore: Benedetto Della Vedova

Nato a Sondrio nel 1962, laureato alla Bocconi, economista, è stato ricercatore presso l’Istituto per l’Economia delle fonti di energia e presso l’Istituto di ricerca della Regione Lombardia. Ha scritto per il Sole24Ore, Corriere Economia, Giornale e Foglio. Dirigente e deputato europeo radicale, è stato Presidente dei Riformatori Liberali. Presidente di Libertiamo, è stato capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia alla Camera dei Deputati. Attualmente, è senatore di Scelta Civica per l'Italia.

Comments are closed.