Unipol: Della Vedova, Fassino non resti in silenzio

Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, Presidente dei Riformatori Liberali
Fassino è persona seria e le intercettazioni telefoniche che finiscono sui giornali sono vigliacche (a maggior ragione quando in ballo ci sono parlamentari cui nulla di illegittimo è imputato). Ciò premesso, però, il segretario dei DS, dopo la pubblicazione su “Il Giornale” di oggi delle intercettazioni dei suoi imbarazzanti colloqui telefonici con Consorte, deve rompere il silenzio.

Per smentirle, se gli è possibile; oppure per spiegare come pensa siano conciliabili le sue consuete filippiche sulla presunta scarsa moralità e sul conflitto di interessi del centrodestra e il suo coinvolgimento (l’uso del “noi


Autore: Benedetto Della Vedova

Nato a Sondrio nel 1962, laureato alla Bocconi, economista, è stato ricercatore presso l’Istituto per l’Economia delle fonti di energia e presso l’Istituto di ricerca della Regione Lombardia. Ha scritto per il Sole24Ore, Corriere Economia, Giornale e Foglio. Dirigente e deputato europeo radicale, è stato Presidente dei Riformatori Liberali. Presidente di Libertiamo, è stato capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia alla Camera dei Deputati. Attualmente, è senatore di Scelta Civica per l'Italia.

Comments are closed.