LUNEDÌ 5 ORE 10 – «FINI, FATTI UNA CANNA!»

Guarda lo spot di Antiproibizionisti.it!

Dichiarazione di Marco Contini, Segretario di Antiproibizionisti.it ROMA, 4 dicembre 2005 – Ancora una volta il Vicepremier Fini ci propone uno spettacolo a cui preferiremmo non assistere. Questa volta, appare anche più confuso e “fuori fuoco” del solito: se nel definire la droga “l’attività criminale che arricchisce di più” si pone la domanda “che fare?”, immediatamente si risponde da solo proponendo di “applicare delle sanzioni a chi fa uso di spinelli”. Al Ministro Fini – oltre a far notare che la droga non può essere considerata un’attività, ma semmai l’unica attività di cui si può parlare, in questo caso, è quella della criminalità organizzata che si finanzia e prospera proprio grazie alle politiche proibizioniste – ricordiamo che il consumo di sostanze stupefacenti (tra le quali vi sono, ancora oggi, anche i derivati della cannabis) è già abbondantemente sanzionato anche dalla legge attualmente in vigore. Di quali sanzioni parla, dunque, il Ministro? Propone forse sanzioni penali anche per il consumo? Francamente non riusciamo più a capire ciò che dice. Anche per questo, ma non solo, diamo appuntamento a lui e a tutti coloro che fossero interessati ad affrontare seriamente questo argomento – sulla scorta di dati scientifici e di considerazioni verificabili e comprovate dai fatti – a lunedì, alle ore 10:00 in Piazza Colonna a Roma, davanti a Palazzo Chigi. Noi ci saremo, potrete riconoscerci facilmente grazie alle magliette che indosseremo, che portano la scritta “FINI, FATTI UNA CANNA!”.


Comments are closed.