I Riformatori Liberali e il Polo Laico

L’Indipendente, 26 ottobre 2005, di Daniele Priori

Laici, liberali, riformisti, radicali sgomitano per avere spazio nella Casa delle Libertà in quella che è, a loro giudizio, è la sede naturale. «Quello che si è visto nel centrosinistra», premettono, «è uno schierarsi sistematicamente dalla parte opposta rispetto alle riforme liberali indirizzate allo sviluppo e alla modernizzazione». Così nel day after di due eventi significativi come la prima convention dei Riformatori liberali di Benedetto Della Vedova e Marco Taradash e il congresso del Nuovo Psi che ha fatto registrare lo strappo dei giovani socialisti berlusconiani Moroni e Caldoro, torna attuale l’ipotesi di riaprire il dibattito sulla possibile nascita di un “polo laico


Comments are closed.