Sesso possibile

Da Spicy di Libero.it

SWAZILAND, 31.08.05 – Il divieto di fare sesso, imposto alle giovani donne al di sotto dei diciotto anni da Re Mswati III nel 2001, è terminato con un anno di anticipo: la sua fine è stata festeggiata da 30.000 ragazze che hanno dato fuoco al tassel, la tunica che simboleggiava la loro purezza. La cerimonia si è svolta nello stadio della capitale, dove le giovani hanno danzato davanti al sovrano per celebrare la fine del divieto, diventato largamente impopolare. Il Re era stato anche criticato per aver trasgredito per primo, avendo sposato una diciasettenne pochi mesi dopo aver emanato il bando. "Adesso possiamo fare sesso", hanno gridato all’unisono le giovani arrivate nella capitale da tutti i villaggi dello stato africano. Il Re ha comunque dichiarato che, nonostante l’abolizione del divieto, le giovani donne dovrebbero comunque astenersi dall’avere rapporti sessuali. Il bando reale, motivato dalla lotta contro l’AIDS, che nello Swaziland è presente in percentuali altissime, aveva sollevato molte proteste, sopratutto nei centri urbani. Fra pochi giorni le giovani parteciperanno alla Danza delle Canne, rituale in cui le vergini del paese ballano a seno scoperto davanti al sovrano. In quell’occasione Re Mswati III, che ha undici mogli, sceglierà la prossima consorte. Suo padre, Re Sobhuza II, quando morì nel 1982 aveva 70 mogli.


Comments are closed.