Il Comitato Giovani per il Sì – AUDIO

Il Comitato Giovani per il Sì si rivolge specialmente ai giovani che acquistano in occasione del 12 e 13 giugno la piena cittadinanza attraverso il primo voto, invitandoli a disobbedire agli appelli astensionistici compiendo un atto contro l’omologazione passiva e per il futuro della società. Gli strali astensionistici gridati in queste settimane appaiono ancora più imbarazzanti e irrispettosi della Costruzione perché provenienti da autorevoli esponenti del governo e dalle più alte cariche detto Stato quali il Presidente del Senato, Marcello Pera e il Presidente della Camera, Pier Ferdinando Casini. Giovani e Ricerca: un sì contro la fuga dei cervelli Il Comitato Giovani per il Si invita a votare 4 si per garantire la libertà e l’eccellenza della ricerca scientifica in Italia. La ricerca italiana e la scienza applicata “made in Italy” rappresentano un riferimento certo ed alto per l’intera comunità scientifica mondiale. Ecco perché appare più scoraggiante e nel contempo degradante per il nostro paese, non fare nulla per arginare l’emorragia, detta “fuga di cervelli” all’estero. In tal senso non bisogna mai dimenticare che queste donne e questi uomini, il loro lavoro e la loro abnegazione, sono la sola speranza di vita per milioni di malati terminali in Italia e nel mondo.

Campagna Internet: Battiquorum La nostra generazione ha uno strumento nuovo e meraviglioso per conoscersi, comunicare, interloquire e crescere insieme anche se si vive a migliaia di chilometri di distanza: Internet. Attraverso la rete, una polis dove non esistono confini e limiti temporali e spaziali, faremo sentire le nostre voci, i nostri pensieri e le nostre iniziative. Insieme a tanti blogger, ai webmagazine e ai quotidiani online abbiamo diffuso il nostro manifesto, raccolto adesioni e in questi ultimi giorni di campagna referendaria invieremo migliaia di cartoline-mail (con su scritto “Battiquorum”) ai giovani italiani nella convinzione che proprio dal voto giovanile arriverà il contributo fondamentale per il raggiungimento del quorum.

Il lancio dell’Ansa: PROCREAZIONE: SCENDONO IN CAMPO I GIOVANI PER IL SI’ BATTAGLIA A TAPPETO SU INTERNET PER ‘BATTIQUORUM’ (ANSA) – ROMA, 7 GIU – Federazioni giovanili di partito, associazioni di cittadini e studentesche e blogger scendono in campo per sostenere i quattro sì ai referendum di domenica e lunedì prossimo sulla legge 40. “Vogliamo sfatare il mito – spiega Giampiero Peccioli dei giovani radicali parlando a una conferenza stampa nel gazebo ‘fisso’ del partito di fronte a Palazzo Chigi – secondo cui i giovani non si impegnano, non si danno da fare: noi ci siamo e siamo qui per chiedere alla gente di votare quattro si”. Un appello rivolto a tutti, ma in particolare ai loro coetanei. “Chi fa appelli per l’astensione – attacca Peccioli – dovrebbe ricordarsi che il 12 e 13 giugno qualche centinaio di migliaia di giovani riceverà per la prima volta la scheda elettorale”. E chi oggi li invita all’astensione “magari tra dodici mesi gli chiederà di andare a votare”. Proprio per mobilitare i ragazzi al voto, il ‘Comitato Giovani per il Si” ha deciso di utilizzare il mezzo più diffuso tra le giovani generazioni: Internet. Molti ‘blogger’, webmagazine e quotidiani online hanno aderito al comitato e, attraverso le mailing-list dei membri, saranno inviate migliaia di cartoline telematiche sul ‘Battiquorum’. “Il nostro slogan – spiega Gianluca Quadrana, della federazione giovani socialisti – deve essere, al contrario di quello di chi sostiene il non voto, ‘Per la vita si vota’, perché è chiaro, per esempio, che con la fecondazioneeterologa c’é una maggiore possibilità di far nascere dei bambini”. E un’altro slogan è quello, sulla libertà di ricerca scientifica, lanciato dal segretario dei Radicali Italiani, Daniele Capezzone, presente al ‘varo’ del comitato. “Domenica – é il suo appello – pensiamo a una persona cara malata e andiamo a votare anche per lei”. Al comitato hanno aderito, tra gli altri, i ‘Giovani Repubblicani, i ‘Giovani dell’Idv’, la ‘Federazione Giovani Socialisti’, l”Arci ragazzì, i ‘Giovani liberali europei’, il ‘Nuovo Movimento Giovani Socialisti’, la ‘Sinistra Universitaria’, la ‘Federazione Italiana dei Cemea’, molti comitati studenteschi e blogger italiani.(ANSA).

***CONTROLLARE RIVERSARE


Comments are closed.