Sua Santità mi scusi…

"…nonostante una simpatia umana che provo per Giovanni Paolo Secondo esiste una chiesa che favorisce l’espandersi dell’A.I.DS. con la sua cieca opposizione al preservativo."

di Luca Fortis

Con la morte di questo Papa si spegne sicuramente un uomo che rimarrà nella storia del novecento.

Ma siamo proprio sicuri che si sia spento una guida che illumina tutti noi indipendentemente dalle nostre credenze?

Basta sintonizzarsi su un telegiornale qualunque a parte la solita eccezione di la Sette per ascoltare parole come la Santa Messa, il Santo padre…. Ora per me la messa non è di certo santa ed anche se lo fosse non posso dimenticare che nonostante una simpatia umana che provo per Giovanni Paolo Secondo esiste una chiesa che favorisce l’espandersi dell’A.I.DS. con la sua cieca opposizione al preservativo.

La stessa chiesa che ha difeso quasi a spada tratta molti preti pedofili. Ora si come ho troppo stima per Giovanni Paolo Secondo non posso credere che egli non abbia dato il bene placido a queste decisioni.

Ecco perché forse certe posizioni acritiche me le sarei aspettate di più dal cardinale Ratzinger che dal duopolio televisivo italiano.

Inoltre come facevano notare molti vaticanisti nello speciale di la Sette nemmeno all’interno della chiesa vi è stata unanimità sulla politica del papa. Basti pensare che le chiese nazionali che sono state richiamate all’ordine da Wojtyla perché troppo progressiste annoverano tra le loro file la chiesa francese, quella tedesca, la statunitense, quella brasiliana…..

Sua Santità mi scusi ma io non la considero santo ne la mia guida personale.

Credo che lei sia stato una delle personalità che mi hanno fatto pensare, un avversario che ho molto stimato per la sua onestà intellettuale e perché spesso ho dovuto trovare del tempo per riflettere sulle sue posizioni. Ma comunque sono e resto fuori dal suo gregge, e non per faciloneria o per comodità ma per un sofferto ragionamento.


Comments are closed.