E’ morto Zhao Ziyang

Da Ansa.it CINA: E’ MORTO ZHAO ZIYANG, LEADER CHE SOSTENNE GLI STUDENTI ‘RIBELLI’

Zhao Ziyang, che aveva 85 anni, era stato deposto dalla carica di segretario generale del Partito Comunista nel 1989, per essersi opposto all’intervento militare contro gli studenti che avevano occupato piazza Tiananmen. Centinaia di studenti e cittadini di Pechino furono uccisi dai militari nella notte tra il 3 ed il 4 giugno sulla piazza centrale della capitale. Da allora, Zhao e’ stato agli arresti domiciliari nella sua residenza di Pechino. Nonostante l’isolamento l’ex-segretario del Partito e’ rimasto popolare e in occasione del suo 85esimo compleanno, il 17 ottobre scorso, una folla di un centinaio di persone si era radunata davanti alla sua abitazione in una manifestazione di solidarieta’. Le autorita’ cinesi non hanno mai risposto agli appelli di gruppi umanitari e di personalita’ stranieri che a piu’ riprese ne avevano chiesto la liberazione. Gli appelli si erano fatti piu’ insistenti dopo che le sue condizioni di salute si erano improvvisamente aggravate, nell’ aprile dell’ anno scorso. I figli di Zhao, Wang Yannan e Liang Fang, nel confermare la notizia della morte, non ne hanno ancora indicato la cause mediche. Liang ha detto che alcuni ”importanti leader” si sono recati a ”rendere omaggio” al leader scomparso ma non ne ha fatto i nomi. PECHINO – L’ex segretario generale del Partito comunista cinese Zhao Ziyang, caduto in disgrazia per aver sostenuto la rivolta libertaria degli studenti di Pechino nel 1989, e’ morto nell’ospedale dove si trovava da giorni in coma profondo. Lo si e’ appreso da una fonte vicina alla famiglia. Lo stato di salute di Zhao, gia’ compromesso da alcune emorragie cerebrali, si era improvvisamente aggravato venerdi’ scorso dopo un ulteriore episodio ischemico e i sanitari non avevano piu’ speranze di salvarlo. NEL 1989 SOSTENNE GLI STUDENTI ‘RIBELLI’ Zhao era stato scelto dal leader riformista Deng Xiaoping per essere il volto e la voce del nuovo corso cinese iniziato con la liberalizzazione economica del 1979. In seguito, con la nascita del del movimento studentesco per la democrazia, profonde divisioni emersero nel Partito Comunista, che esito’ per due mesi prima di lanciare l’ attacco militare contro i giovani che occupavano piazza Tiananmen. Zhao fu visto l’ ultima volta in pubblico il 19 maggio del 1989, quando si reco’ a visitare l’ accampamento degli studenti dicendo: ”sono venuto troppo tardi”.


Comments are closed.