Ma quando ci sono state le elezioni presidenziali in Italia?

Di Nicola Vono

Strano, sono da 7 anni maggiorenne e non mi ricordo nessuna consultazione elettorale di questo tipo. Aspettate, vado a prendere la Costituzione italiana così guardo quanti anni dura in carica il presidente della Repubblica e mi facilito i conti… Guarda…guarda…ma qui vedo scritto che l’Italia è una repubblica parlamentare non presidenziale, non c’è l’elezione diretta del Presidente della Repubblica, anche perchè sommessamente ci permettiamo di dire, gli italiani nel 99 avrebbero scelto Emma Bonino e non Carlo Azeglio. Ma allora perchè il nostro Presidente, invece di limitarsi ad essere il garante della Costituzione, come essa recita ,si permette di parlare su tutto, consigliare linee di politica economica, fare il ministro degli esteri (vedi recente viaggio in Cina), e invece i poteri che ha e che dovrebbe esercitare se li lascia rubare dalle mani dalla partitocrazia, dalla pratica vigente della Costituzione materiale invece che reale. Possono sembrare cose di poco conto o non poi così determinanti nella vita del nostro paese; ma invece questi aspetti di diritto, di Stato di diritto e di legalità più volte sollevati dai Radicali e che hanno visto Pannella al centro di iniziative nonviolente in difesa di questo diritto che andava morendo a causa della patente illegalità di consueti, ormai, modi di agire, sono, dicevamo, problemi reali di un paese che vuole essere e si definisce democratico,legale e di diritto, perche se il Primo Cittadino della Repubblica non rispetta i limiti che gli sono imposti dalla Costituzione, o non adempie a compiti e prerogative che lui ha, come nel caso del potere di grazia, probabilmente ogni cittadino, facendo le debite differenze, si sentirà legittimata a violare alcuni aspetti delle leggi dello Stato. DOVE C’E’ STRAGE DI DIRITTO E LEGALITA’, LI’ C’E’ POI STRAGE DI DONNE E DI UOMINI.


Comments are closed.