Economy and co

Vi ricordate delle proposte di cui si parlava una settimana fa, della società flessibile, della generazione che arranca, del posto di lavoro e dei fondi per ammortizzare il divario generazionale,possibilmente rinsaldando l’economia italiana?
Ecco, proseguiamo il discorso iniziato, analizzando le ultime sulla finanziaria… Avanti con l’analisi delle prospettive federaliste, le responsabilità dello Stato, quelle delle banche. Parliamo anche dell’articolo 18.
Economy and co., avanti con le segnalazioni, proposte, articoli, idee, critiche.
generazioneelle@antiproibizionisti.it

Da Ansa.it
MARONI: NIENTE AMMORTIZZATORI SOCIALI SENZA MODIFICA ART.18

ROMA – Il Governo e’ contrario all’approvazione del provvedimento di riforma degli ammortizzatori sociali senza la modifica all’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori. Lo afferma il ministro del Welfare Roberto Maroni secondo il quale ”o le cose vanno insieme o si ferma tutto”. I fondi gia’ stanziati rischiano quindi di essere dirottati su altri impieghi.

”Io ritengo – ha detto Maroni all’ANSA – che i patti vadano rispettati. Non si puo’ approvare il provvedimento sugli ammortizzatori sociali senza la modifica all’articolo 18. Il Governo non e’ disposto a fare stralci”. Maroni ha ribadito che i soldi per il 2005 ci sono, 750 milioni in Finanziaria a cui sono stati tolti 160 milioni per i forestali.

FINANZIARIA: FORSE DECRETO SU SENTENZA CONSULTA SU TURN-OVER
Potrebbe arrivare un nuovo decreto del governo per porre rimedio sia al minor gettito dovuto all’incostituzionalita’ del blocco del turn-over stabilito ieri dalla Corte costituzionale, sia per correggere alcuni errori della Finanziaria. E’ quanto affermano alcuni deputati della maggioranza al termine della discussione generale sulla Finanziaria alla commissione Bilancio della Camera.

Tuttavia il sottosegretario all’economia, Giuseppe Vegas, interpellato su questa ipotesi, invita alla cautela.


Comments are closed.