Di Valeria Manieri

Sigaro in mano, misericordioso sarcasmo,effettivamente uomo di sinistra, ma viv’iddio!
Un prete come Don Gallo farebbe la felicità di tanti credenti!
Anche una come me che , a causa anche di preti bigotti tanto s’è disaffezionata alla figura  del "Don".Ma mia povera Chiesa, purtroppo chi  è causa del suo mal pianga se stessa!

Ieri sera a Markette, fantastico programma della tarda serata con Piero Chiambretti, c’è stata una intervista a Don Gallo  , vis à vis con il prete vero, "don" Ab-Bondi(o).
Mi ha fatto sorridere la battuta del prete  che , interrogato da Chiambretti , ha risposto a proposito della sorte ultraterrena di Berlusconi:
"Chissà…La misericordia del Signore è infinitamente grande"
Ancor più  divertente -in senso negativo però- è stato l’invito di Bondi a Don Gallo (che per sua stessa ammissione non potrà mai diventare Papa, se non altro per il nome …"Figliuoli non potrà mai esserci un Papa-Gallo") ad occuparsi delle cose che gli competono, come la fede, che  i giudizi sugli operati del governo bisogna lasciarli alla destra e  alla sinistra..
Proprio Bondi mi viene a parlare di "ingerenza ecclesiastica" e me la condanna?..incredibile.
Speriamo lo ricordi anche a Ratzinger e al Papa allora.
Ossegnur!
Davvero non c’è più religione.

ps: prossimamente approfondimenti sull’operato di Don Gallo e anche speciale "Markette".
Magari ci scappa anche qualcosina sull’alter ego di Don Gallo, l’intrepido e onnipresente Don Mazzi..