Yushenko è stato avvelenato

Da Ansa.it

UCRAINA: YUSHENKO E’ STATO AVVELENATO DALLA DIOSSINA

VIENNA – Il candidato presidenziale dell’opposizione ucraina, Viktor Yeshenko, e’ stato avvelenato dalla diossina, ma non e’ chiaro se si e’ trattato di un atto deliberato: lo hanno riferito i medici della clinica Rudolfinerhaus di Vienna. ”Non c’e’ nessun dubbio” ha detto il prof.Zimpfer , primario della clinica dove Yushenko e’ tornato a ricoverarsi ieri sera.

Yushenko, secondo i medici austriaci, in base alle analisi aveva in corpo almeno mille volte la quantita’ media di diossina presente normalmente. La diossina potrebbe essergli stata somministrata durante un pasto – hanno detto – magari in una minestra, in quanto il grasso aiuta a confondere il suo sapore.
Ma nessuno dei medici austriaci si e’ spinto ad affermare che si e’ trattato di un atto deliberato, come invece sostengono da tempo i medici personali di Yushenko. ”Cio’ devono accertarlo le autorita’ giudiziarie” ha ripetuto Zimpfer.
La diagnosi si basa sui cambiamenti cutanei intervenuti sul viso del candidato e sui reperti sanguigni e istologici, con l’aiuto di esami condotti attraverso la medicina nucleare e prelievi sulla mucosa dell’intestino, una procedura che finora Yushenko aveva rifiutato. E’ stato esaminato lo scheletro, ed il funzionamento di tutti gli organi interni del paziente, in cerca delle cause della misteriosa malattia che lo ha colpito a settembre scorso, in piena campagna elettorale.
Zimpfer ha detto di non essere in grado di dire dove l’avvelenamento e’ avvenuto, e di lasciare questa parte delle ricerche alle autorita’ giudiziarie. Sembra pero’ pressocche’ certo che la diossina e’ stata somministrata volontariamente. Le conseguenze di questa malattia saranno a lungo termine, ha assicurato il medico.

YUSHENKO, PROCURA RIAPRE INCHIESTA TENTATO OMICIDIO
La Procura generale ucraina ha riaperto l’inchiesta per ”tentativo di attentato” contro il capo dell’opposizione Viktor Yushenko, dopo che i medici da Vienna hanno confermato che il candidato presidenziale era stato avvelenato con diossina lo scorso settembre.Lo ha riferito l’agenzia Interfax. La procura aveva aperto un’inchiesta il 21 settembre scorso, subito dopo che Yushenko, sfigurato da un’improvvisa e misteriosa malattia, aveva affermato di essere stato vittima di un tentativo di omicidio. Dopo un mese, le indagini erano giunte alla conclusione che il candidato dell’opposizione soffriva di ”una febbre da herpes virale”.


Comments are closed.