Senza titoli

Ora sapete bene quanto io adori le canzoni di Samuele Bersani… perdonatemi se vi propongo il testo di questa canzone, “Senza titoli”, che ogni tanto mi piace ascoltare quando si protraggono periodi di amore-odio per quello che faccio, dico, penso… quelle sensazioni un pò così..appunto… senza titoli…
Valeria Manieri

Senza titoli -Samuele Bersani

Il caso vuole che io non sia capace
di assorbire la tua voce in pace
non sto bene
oddio mi sento le caviglie in catene
il caso vuole che io non sia per niente
quello che tu avevi avuto in mente
non importa
ho comprato una chitarra distorta
e la porta sbatte per il vento
ho una guancia sopra il pavimento
no, son svenuto
pensandoci mi è piaciuto
io vivo inseguito dalle videoteche che
non hanno mai dei titoli per
me
non ne ho ridato mai uno indietro
è un segreto che sai soltanto te
mi manchi tu non ci sei più è sempre
accesa la tv
e mi addormento alle tre
perché a quell’ora mi sento sereno
o almeno non mi faccio un caffè
mi hanno già pulito il vetro e
contemporaneamente
le parole che ho inventato senza averle scritte
non fa niente
ricomincio dal presente
io vivo inseguito dalle videoteche che non
hanno mai dei titoli per
me
non ne ho ridato mai uno indietro
è un segreto che sai soltanto te
mi manchi tu non ci sei più è sempre
accesa la tv
e mi addormento alle tre
perché a quell’ora mi sento sereno
o almeno non mi faccio un caffè
io vivo inseguito dalle videoteche che
non hanno mai dei titoli per
me
non ne ho ridato mai uno indietro
è un segreto che sai soltanto te
mi manchi tu non ci sei più è sempre accesa la tv
e mi addormento alle tre
perché a quell’ora mi sento sereno
o almeno non mi faccio un caffè


Comments are closed.